Tribute to Galatina

Tribute to Galatina

“TRIBUTE TO GALATINA”   Per domenica 18 febbraio 2024 il Circolo Cittadino “Athena” ha organizzato un concerto per archi dal titolo “Tribute to Galatina” (omaggio per Galatina) che si terrà nella Chiesa della Madonna del Carmine alle ore 18.00. Il Direttivo del sodalizio, da sempre impegnato a divulgare l’immagine e la cultura della città in ogni occasione, ha scelto come “location” la Chiesa della Madonna del Carmine che proprio tre secoli fa inaugurò una nuova ed evangelica pagina di bellezza e spiritualità nella vicenda storica e artistica di Galatina. I musicisti di levatura internazionale che eseguiranno il concerto, che sicuramente rimarrà nella storia cittadina, sono: DAVID ALBERMAN (violino) Nato a […]

Pietre d’inciampo

Pietre d’inciampo

A testimonianza delle vite spezzate di tanti uomini nel 2° conflitto mondiale Pietre d’Inciampo  Un ricordo perenne che s’incontra sui marciapiedi di alcune città di Osvaldo De Matteis —————————————————————————————————————————- Spesso incontro il signor Lillino Aloisi, proprietario dell’azienda ‘Temauto’, nella zona industriale di Galatina, il quale sostiene, con la sua pubblicità il periodico galatinese “il filo di Aracne”. Una persona molto sensibile che, oltre ad elogiare la suddetta rivista, si interessa a particolari aspetti culturali, uno dei quali è le “Pietre d’Inciampo”. Durante un recente incontro, il signor Aloisi mi ha espresso il desiderio di veder pubblicato sulla rivista un articolo relativo alla suddetta tematica. Ed allora eccomi qui a delineare […]

Irene De Blasi

Irene De Blasi

Laureatasi a Lecce, ha, poi, conseguito la “magistrale” a Roma PER IL “CORRIERE DELLA SERA” TRA I “GIOVANI CHE SALVERANNO L’ITALIA” C’E’ ANCHE LA MATEMATICA SALENTINA IRENE DE BLASI Fa parte dell’”A.D.I.” (Associazione Italiana Dottorandi e Dottori di Ricerca) e della “E.W.M.” (European Women in Mathematics) Nelle scorse settimane, nell’edizione “online” del “Corriere della Sera”, è apparso un contributo, a firma di Carlotta Lombardo, dal titolo “I ventenni salveranno l’Italia? Volti e storie di cinque promesse”. Cinque storie, tra matematica, chimica, imprenditoria, ingegneria e musica, accomunate da una fortissima preparazione professionale, unita ad una straordinaria passione. Come quella di Alessandro Romano, laziale, 28 anni, fondatore della startup “Ittinsect”; oppure, quella […]

CULO, IL MULO SEMPRE VINCENTE

CULO, IL MULO SEMPRE VINCENTE

Una divertente storiella salentina ‘Culo’, il mulo vincente di Filippo Bianchi Un prete di un paesello salentino fece partecipare a una corsa cittadina di asini un mulo che gli era stato regalato, il cui nome era ‘Culo’. L’animale era rinsecchito sino all’osso, tanto da destare ilarità tra gli spettatori, che lo schernivano di continuo e lo punzecchiavano con mordaci battute. “Ma dove vuole andare quello scheletro vivente, cadrà per terra dopo appena cinquanta metri di corsa!!!”. Più in là qualcun altro aumentava la dose: “Cosa gli dà da mangiare il parroco?… Sembra un fantasma più che un mulo!”. C’erano, però, alcuni ragazzi della parrocchia che in continuazione tifavano per il […]

Assalto alla diligenza

Assalto alla diligenza

Assalto alla diligenza Oltre alle perdite umane causate dal Covid, da poco s’è aggiunta un’aggressiva forma di sfruttamento da parte del sistema economico nei confronti dei cittadini: tutto questo tra il colpevole silenzio e l’impotenza dei vari Governi, che poco hanno fatto per proteggere la povera gente di Rino Duma “Assalto alla diligenza”, ieri Ricordo, tra tanta nostalgia e qualche luccicone, i tempi della mia dolce fanciullezza, risalenti ai primi anni ’50. Di domenica solevamo recarci io e i miei amici Antonio Mele-Melanton, Antonio Frassanito, Giuseppe e Fernando Stefanelli, Pantaleo ed Enzo Vernaleone, Antonio Indrizzi ed altri a goderci la visione di un film in uno dei due cinema cittadini: […]

Latino docet

Latino docet

LATINO VIVO Quod scripsi scripsi “Ciò che scrissi, scrissi”. Frase attribuita a Pilato, che rifiutò di cambiare il cartello posto in cima alla croce su cui era crocifisso Gesù. Il cartello era scritto in Latino, Aramaico e Greco, in modo che fosse letto dalla tanta gente accorsa sul Golgota, nei pressi di Gerusalemme, che a quel tempo era una città cosmopolita. A parlarne è l’apostolo Giovanni nel suo Vangelo. Egli riporta testualmente: “Sul cartello era scritto Gesù Nazareno, re dei Giudei. Molti di costoro lessero il cartello e ne rimasero alquanto turbati, poiché ritenevano che Gesù non fosse il loro re. Per tale motivo pregarono insistentemente Pilato di cambiare il […]

OUTVERSE: LA MUSICA FUORI DAGLI SCHEMI

OUTVERSE:  LA MUSICA FUORI DAGLI SCHEMI

OUTVERSE LA MUSICA FUORI DAGLI SCHEMI  di Pietro  Antonaci   I giovani tendono a trovare in ogni tempo modalità innovative per la realizzazione dei loro interessi prevalenti e per gli strumenti di comunicazione di cui fanno uso per tenersi in contatto. In passato ciò avveniva mediante lo scambio di corrispondenza, inizialmente non molto veloce, poi reso assai più rapido dal servizio postale organizzato dallo stato. Quindi l’invenzione del telegrafo e poi del telefono ha permesso l’istantaneità dei contatti. Infine è arrivata Internet, che ci consente connessioni permanenti full-time con modalità varie sia di tipo uditivo che visivo. La musica è sicuramente uno degli interessi più diffusi e coinvolgenti per i […]

Il genocidio

Il genocidio

Innumerevoli gli atti di crudeltà che disonorarono il genere umano Il GENOCIDIO EBRAICO TRA PERSECUZIONE E ATTI DI EROISMO Gino Bartali tra gli eroi che riscattarono in parte il male commesso di Pierlorenzo Diso Sommario: 1. Premessa. 2. Il quadro geopolitico dell’epoca. 3. Rastrellamenti e campi di concentramento. 4. Gli atti di eroismo. 5. Il controverso ruolo di Pio XII.  6. La protezione degli Ebrei nel Salento. 7. La costituzione dello stato ebraico in Palestina. 8. Conclusioni.              Nel corso della Seconda Guerra Mondiale[1], come è noto, furono commessi innumerevoli efferatezze e crudeltà che disonorarono l’intero genere umano: ma, accanto a questi abomini, si verificarono anche numerosi atti di […]

La cariola

La cariola

LA CARIOLA di Emilio Rubino Col termine “cariola” non stiamo ad indicare la omonima piccola carretta usata dai muratori e sterratori per il trasporto di materiali vari (malta, tutina, conci, terra, ecc.), munita di una sola ruota nella parte anteriore e posteriormente da due piccole stanghe sollevate manualmente per poterla spingere in avanti. La “cariola” di cui stiamo per dire era, invece, un singolare arredo casalingo, esattamente un letto supplementare che, nei tempi passati, di giorno veniva riposto sotto il letto principale e la notte lo si tirava fuori per sistemarlo in un posto libero della casa: era, insomma, una lettiera mobile, costituita da una intelaiatura rettangolare su cui erano […]

Dalla mietitura alla farina

Dalla mietitura alla farina

Dalla mietitura alla farina per la panificazione nel Salento di Marcello Gaballo   Il culmine dell’anno agrario era proprio la mietitura e il mese di giugno per antonomasia era detto miessi. I lavoratori reclutati nella piazza, dopo aver contrattato la paga giornaliera, venivano organizzati in  squadre, dirette dal caposquadra, e gli uomini alle prime luci dell’alba si disponevano così da formare una linea orizzontale diritta per la raccolta con la falce, coprendo un appezzamento detto antu. L’antieri durante il lavoro dirigeva il tempo d’azione e l’allineamento del gruppo sul campo da mietere. I mietitori interrompevano per consumare i piccoli pasti previsti, concludendo la giornata lavorativa all’imbrunire. Il taglio si eseguiva […]

I passione tu Cristù

I passione tu Cristù

I PASSIUNA TU CRISTU’ (LA PASSIONE DI CRISTO) La cantata popolare fondamento identitario dell’area grika del Salento di Giovanni Leuzzi   La cantata popolare “I Passiuna tu Cristù” (La Passione di Cristo) ha rappresentato un momento assai importante di vita religiosa e sociale delle comunità grike del Salento. Negli ultimi anni dell’800 Vito Domenico Palumbo, illustre grecista di Calimera, ne registrava nei suoi “Quaderni” una versione di Corigliano di 52 strofe, che appare in Canti grecanici di Corigliano d’Otranto, Congedo Editore, Galatina, 1978, pp. 24-47. Ancor prima, in Studi sui dialetti greci della Terra d’Otranto, Lecce, Tip. Ed. Salentina, 1870, il nostro grande Giuseppe Morosi aveva pubblicato una bella versione […]

Calcolo e contrattazione

Calcolo e contrattazione

CALCOLO E CONTRATTAZIONE CON LE MANI di Clelia Antonica  Le realtà socio-culturali del mondo sono diverse e più o meno complesse, tanto che per comprenderle si ha bisogno di tempo e pazienza. In Occidente, ad esempio, bastava una stretta di mano per stipulare un contratto, anche se poi lo stesso doveva essere ufficializzato da un documento redatto e confermato alla presenza di un ufficiale deputato. Ancora oggi in Occidente ci si saluta dandosi la mano, abbracciandosi e baciandosi anche sulle guance, sempre ovviamente, in funzione del tipo di relazione che si ha con la persona incontrata. In Oriente, invece, se si incontrava un gruppo di amici, bisognava cominciare a salutare […]